Categoria: Scrittura creativa

Colpevole?

Di Valeria Cassisa Un sabato mattina mi svegliai. Avevo la testa pesante. Restai a letto per qualche minuto, guardando, davanti a me, la scrivania inghiottita dal buio e rischiarata dal sole di prima mattina, che filtrava attraverso le fessure della tapparella. Mi decisi ad alzarmi e, abbandonando il caldo del letto e la tranquillità del […]

Gigante ma solo

Di Daniele Giannoni Mi trovavo un giorno in montagna. Ero con mia sorella, seduto su una panchina a pochi metri da un profondo burrone. Davanti a noi si estendeva una vallata di candide distese di neve e dure vette rocciose, che l’altezza del monte su cui ci trovavamo e la limpidezza del cielo di quella […]

Safari in Africa

Di Michele Caruso Oh, sommo Apollo, dammi la virtute Per narrar le molte cose accadute: Consideriamo spotted libera istituzione liceale Però poi censura, i quesiti sulla “festa di Natale”. In un mondo sconvolto dalle pandemie, Il vero problema è Aldo che non risponde ai DM E come il naufrago gioisce vedendo la luce del faro, […]

Ida

Spirava un uomo nella penombra del suo monolocale. Spirava in silenzio, senza emettere un suono, senza motivo né perché.  Avesse esalato l’ultimo dei suoi respiri esattamente nove minuti più tardi, forse si sarebbe affacciato alla finestra accanto al suo letto, e avrebbe visto la pallida Ida china sul marciapiede, sul lato opposto della strada. Se […]

16 ottobre 1943

Silenzio greve, i vicoli deserti: nel Ghetto tutto tace, ma è tempo di guerra, non di pace. La sera prima una donna agitata, fradicia di pioggia, il suo avviso cade nel vuoto, inascoltato: l’oro pesato è stato consegnato. Il passo cadenzato, le urla, gli scoppi: il cielo ancora frena l’alba, lontana. Nell’angoscia si spera in […]

TRA DUE FUOCHI

Poesia di Andrea Granato Avvizziva, ti ha spinto nella Falda Lì, non si cammina Lì, nel diradarsi dei mondi intessuti, nei volti slabbrati                 dal fuso dalla ventata dei bianchi latrati del Tempo Slabbrati               Via Si scivola, e tu hai accordato il violino del naufragio Un suono disfa ciò che vedi tu, tu, alla masticante Fame […]

Eccentricità dell’orbita

Poesia di Andrea Granato Sale il filo d’oro, s’intreccia nei suoi capelli d’argento Trovarsi in Perielio significa                                                       parlare come neo-nati perché il grembo materno                                                   è ogni ora pieno di me ma i nostri occhi sono alle Terre d’Afelio ogni luce in un gorgo                                        Scompare Ma giù, scivola, nel trapasso vespertino                                        un […]

Uomo su Terra

Una goccia d’oceano mi scivola in gola quando ho sete. Ho granelli di sabbia fra i denti e sulle labbra morse, si mischiano al sangue. Ho una pupilla che è un mare dall’allegria, una spiaggia d’inquietudine è l’altra. Sono un universo di fantasie e contraddizioni. Non sono un uomo, solo i suoi pensieri e le […]