Tampon Tax- una prima vittoria apparente

Il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri annuncia con un tweet che l’IVA su tamponi e assorbenti compostabili e biodegradabili passa dal 20% al 5%.

L’emendamento sottoscritto da 32 deputate di Pd, M5s, Leu e di Italia Viva riguarda solo una parte dei prodotti femminili in questione: quelli biodegradabili, che si decompongono al 90% in 6 mesi, e quelli compostabili, che si decompongono totalmente in 3 mesi, prodotti meno disponibili in commercio.

Il taglio dell’IVA potrebbe incentivare le donne a comprare assorbenti ecologici, anche se questi andrebbero a finire nell’indifferenziata, e gioverebbero in piccola parte all’ambiente. La richiesta avanzata dalle parlamentari donne è stata di ridurre l’imposta dal 22% al 10%, ovvero di mettere al pari i prodotti indispensabili per l’universo femminile con i prodotti alimentari di prima necessità e i servizi per la salute pubblica.

Previous «
Next »

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *